> Ultime notizie
  > Canale YouTube ACOI
  > Twitter ACOI
  > Pagina Facebook ACOI
   
  > Archivio News 2018
  > Archivio News 2017
  > Archivio News 2016
  > Archivio News 2015
   
 
>
>
   
   
   
   
   
   
 
 



    Acoi per te - Focus ON
   



  Numero 209
Newsletter inviata in data 21/12/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: TUTELA LEGALE: ecco il nostro regalo di Natale per i soci ACOI
Allegato
E' stato istituito l'UFFICIO LEGALE ACOI, creato per tutelare gli associati nelle controversie giudiziarie per fatti attinenti alla professione.
Da oggi: "Tutela legale stragiudiziale e Prevenzione ACOI", senza costi aggiuntivi sulla quota associativa.

Per Te, caro Socio ACOI: una tutela immediata e specializzata.
Il servizio legale ACOI costituisce un modello di tutela tempestiva e competente, una rassicurante "presenza sul territorio" per garantire in maniera precoce e fattiva un'assistenza legale specializzata per i chirurghi dell'ACOI.
Si tratta di una consulenza-assistenza legale stragiudiziale in una fase anticipata, prima di qualunque coinvolgimento nell'azione giudiziaria vera e propria.

Perchè abbiamo voluto questa rilevante novità ?
Perchè la prevenzione e la corretta gestione del contenzioso fin dal suo esordio sono gli strumenti irrinunciabili per evitare i guasti del coinvolgimento in un processo evitabile o le onerose conseguenze di una causa avviata male per un'errata strategia difensiva (in fatto e in diritto).
Quando si è verificato un presunto danno ad un paziente o sfortunatamente un decesso, il chirurgo deve assolvere a numerose incombenze perchè:
può ricevere la richiesta di relazione da parte della Direzione Sanitaria; una lettera di risarcimento, indirizzata a lui o all'ospedale, dal paziente o dall'avvocato; può ricevere la richiesta di "elezioni di domicilio" o l'avviso dalla Procura della Repubblica che sono fissati "accertamenti tecnici urgenti irripetibili" (es. un'autopsia), l'invito per la mediazione, deve decidere se aprire il sinistro o meno e a quale polizza assicurativa far riferimento...
L'inerzia e il ritardo nell'assolvimento di questi necessari adempimenti prima del giudizio possono pregiudicare molto l'esito della controversia.
La Società Scientifica si fa carico delle Tue ansie e preoccupazioni e Ti mette a disposizione una corretta gestione della "potenziale lite", fin dall'esordio. Con l'aiuto dell'Ufficio Legale Acoi ogni chirurgo potrà, gratuiotamente, essere consigliato e “accompagnato” per far fronte a tutti gli adempimenti urgenti e necessari che gli vengono richiesti ancor prima che si instauri il giudizio (vero e proprio) penale, civile o innanzi alla Corte dei Conti.

In cosa consiste l'aiuto in concreto per il socio ACOI ?
1. Un numero telefonico dedicato (348/5872992) consentirà a ogni chirurgo ACOI, di raggiungere il servizio di assistenza legale ACOI, nell'urgenza, non appena abbia appreso di un'indagine aperta a suo carico, perchè ad es. le forze dell'ordine stanno procedendo al sequestro delle cartelle cliniche relative ad un paziente che ha operato o assistito, o perchè direttamente o tramite la Direzione Sanitaria è giunta una lettera di richiesta di risarcimento di danni da parte di un paziente o del suo legale, perchè è arrivata la richiesta di mediazione, l'ATP, la comunicazione dell'ospedale di una citazione o transazione. Inoltre il socio ACOI che si trovi nel dilemma dell'apertura del sinistro e tutte le incombenze complesse e delicate della pratica assicurativa potrà affidarsi per i numerosi adempimenti, all' assistenza legale dell'Ufficio legale ACOI.

2. Il colloquio telefonico costituisce un primo orientamento e vuole essere una pronta e qualificata risposta alle comprensibili preoccupazioni di chi subisce i primi atti d'indagine di un processo penale, l'invito a una mediazione o una lettera di messa in mora per il risarcimento danni....così da poter essere assistito da un legale specializzato in responsabilità medica.

3. Potete mandare una mail con il vostro quesito e ottenere una risposta in 24 ore in caso di urgenza e in 3 giorni negli altri casi.

4. Chi ne faccia richiesta potrà anche ottenere un appuntamento per un accurato esame della documentazione medico-legale e degli atti di causa. in tale sede potrà essere analizzata la fattispecie e ricevere subito preziosi suggerimenti sulla strategia difensiva.

Spero che con questo strumento si possa dare un po' tranquillità ai soci ACOI affinchè possiate andare nelle vostre sale operatorie con meno ansie e preoccupazioni legate al contenzioso medico-legale... e perchè possiate dedicarvi con più serenità alla tutela del paziente e del bene salute, nella certezza che dalla minaccia giudiziaria ci si può tutelare .

Tanti cari auguri a tutti Voi e alle Vostre famiglie.

Il Presidente
Pierluigi Marini


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=209 Filtra  


  Numero 208
Newsletter inviata in data 19/12/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Nuova sede - Primo incontro ufficiale dei soci ACOI
Allegato
Si è svolta oggi il primo incontro ufficiale dei soci all'interno della nuova sede ACOI di Viale Pasteur. Per espresso desiderio del Presidente Pierluigi Marini la prima riunione è stata quella del gruppo ACOI giovani. Tale gruppo nato 2005 con Marco Barreca , successivamente coordinato dal 2008 al 2014 da Luigi Ricciardelli e dal 2014 al 2017 da Gianluigi Luirdiana, Consigliere Nazionale, è partito oggi ufficialmente con Giuseppe Miranda nuovo responsabile per il triennio 2017-2020, che ha avuto l'arduo compito di coordinare i circa 50 colleghi che hanno riempito la sala riunioni e che hanno espresso tutto il loro entusiasmo per l'associazione e la nuova sede. Nel suo saluto introduttivo il presidente Pierluigi Marini ha elencato le attività svolte e da svolgere nel prossimo triennio, ribadendo il ruolo fondamentale dell'ACOI per la formazione e la stesura delle linee guida. Dopo una giornata di intenso lavoro sono stati individuati ed assegnati i compiti che caratterizzeranno l'attività del gruppo giovani per i prossimi mesi consistenti nell'aggiornamento delle linee guida pubblicate da Acoi sull' appendicectomia laparoscopica, sulle occlusioni digiuno-ideali, e sulla colecistectomia videolaparoscopica.
Su ognuna di queste linee guida sono stati individuati dei gruppi di lavoro con il relativo coordinamento.
Altro impegno consisterà nella preparazione di un questionario da somministrare ai medici in formazione specialistica in chirurgia generale per fotografare il grado di attività ed autonomia acquisito.
Infine tutti sono stati incentivati a collaborare con il coordinatore regionale nel supportare la realizzazione degli eventi regionali.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=208 Filtra  


  Numero 205
Newsletter inviata in data 12/12/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Sanità. Marini (Acoi), con tagli continui futuro del Ssn a rischio
Sanità. Marini (Acoi), con tagli continui futuro del Ssn a rischio
“Siamo molto preoccupati per il taglio dei fondi alla sanità che mette in discussione persino il mantenimento dei Lea, i livelli essenziali di assistenza, per questo condividiamo le ragioni dello sciopero. La dedizione e la professionalità del personale ospedaliero hanno in qualche misura tamponato le emergenze e mitigato gli effetti dei tagli succedutisi negli anni, ma non si può sperare di sopperire a deficit strutturali contando solo sullo spirito di sacrificio e sul senso di responsabilità di medici e infermieri. La sanità pubblica italiana soffre per il mancato rinnovo dei contratti, il blocco del turnover, l’aumento del precariato, le gravi difficoltà della formazione e sarebbero indispensabili nuovi investimenti, non certamente decurtazioni. Siamo fortemente preoccupati per il futuro del servizio sanitario nazionale che già oggi non riesce a garantire la stessa qualità in tutte le regioni, ma viaggia a diverse velocità, penalizzando il diritto alla salute del cittadino e l’accesso alle cure”.
Lo afferma il presidente dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani Pierluigi Marini.
Ufficio Stampa: Andrea Alicandro 335/7942111 - Cristina Cosentino 333/7785680


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=205 Filtra  


  Numero 204
Newsletter inviata in data 09/12/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Chirurghi, prende il via la nuova sede
Allegato
Acoi ha inaugurato in via Pasteur una struttura tecnologica e innovativa per la formazione dei suoi associati.
La casa dei chirurghi italiani ha un nuovo in-dirizzo: via Pasteur, a Roma. è la nuova sede dell'Acoi, Associazione dei Chirurghi Ospe-dalieri, che da oggi potrà  contare su una sede altamente tecnologica innovativa, come i progetti che la più importante società  scientifica italiana di chirurgia intende portare avanti.
Il recente taglio del nastro nella sede di via Pasteur ha superato il tradizionale significato augurale per assumere quello, più impegnativo, di un nuovo inizio per la chirurgia italiana.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=204 Filtra  


  Numero 203
Newsletter inviata in data 08/12/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: I Chirurghi Italiani hanno una nuova Casa
Allegato
La casa dei chirurghi italiani ha un nuovo indirizzo: via Pasteur, a Roma. E’ la nuova sede dell’Acoi (Associazione dei Chirurghi ospedalieri), altamente tecnologizzata, innovativa come i progetti che la più importante società scientifica italiana di chirurgia intende portare avanti. Il taglio del nastro ha superato il tradizionale significato augurale per assumere quello, più impegnativo, di un nuovo inizio per la chirurgia italiana. A partire dalla formazione dei giovani chirurghi.

Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=203 Filtra  


  Numero 194
Newsletter inviata in data 23/11/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: La Consulta fa il «vaccino» a Zaia
Allegato Sito web
Respinto il ricorso della Regione Veneto contro l’obbligatorietà della profilassi Per la Corte Costituzionale la scelta spetta unicamente al legislatore nazionale
Zaia bocciato, Lorenzin promossa. La Corte costituzio- nale ha dichiarato legittimo il decreto che rende obbligatorie le vaccinazioni a scuola, respin- gendo in questo modo il ricorso presentato dalla Regione Vene- to. Il decreto medesimo impo- ne dieci vaccinazioni obbligato- rie per l’iscrizione a scuola da 0 a 16 anni, pena la non iscrizio- ne fino ai 6 anni e il pagamento di multe da 100 a 500 euro per i genitori dei bambini dai 6 anni in poi. Nella circolare che spie- gava il provvedimento, pubblicata dal Ministero della salute e fortemente voluta dal ministro Beatrice Lorenzin, venivano elencati i vaccini imposti per- ché necessari: anti poliomieli- te, anti difterite, anti tetanica, anti epatite B, anti pertosse, e anti emofilo B (esavalente) che si fanno al terzo mese di vita. C’erano poi l’anti anti morbillo, parotite, rosolia e varicella. A queste dieci se ne aggiungeva- no quattro, ad offerta attiva e gratuita, ma senza obbligo, da parte di Regioni e Province au- tonome: l’antimeningococcica A, l’antimenigococcica B, l’anti- pneumococcica, l’antirotavi- rus: l’’obbligo, veniva specifica- to, riguardava anche i richiami. La Corte costituzionale ieri ha motivato la legittimità del decre- to specificando che «le misure in questione rappresentano una scelta spettante al legislato- re nazionale e che la stessa scel- ta non è irragionevole, poiché volta a tutelare la salute indivi- duale e collettiva e fondata sul dovere di solidarietà nel preve- nire e limitare la diffusione di alcune malattie».


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=194 Filtra  


  Numero 177
Newsletter inviata in data 19/10/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: «Quel bando di selezione non va»
Allegato
Il presidente nazionale dei chirurghi: «Era troppo restrittivo». L’ospedale deve rifare il concorso.
UNA PAROLA al posto di un’altra e un concorso pubblico che, se mai fosse andato in cantiere così come disegnato, sarebbe uscito quasi come un ‘cappottino su misura’ per qualcuno. E’ la storia andata in scena all’ospedale Santa Maria alle Scotte dove il precedente direttore generale Pierluigi Tosi si è ritrovato a dover revocare un avviso di selezione e poi pubblicare un altro bando ‘corretto’ nel testo.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=177 Filtra  


  Numero 175
Newsletter inviata in data 25/09/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Convocazione Assemblea Straordinaria dei Soci ACOI
Allegato Sito web
A tutti i Soci ACOI
Convocazione Assemblea Straordinaria dei Soci ACOI

Caro Socio,
con la presente Ti informo che è convocata l’Assemblea Straordinaria dei Soci.
In seguito alla firma del decreto attuativo del D.Lgs 24/17 (LeggeGelli) dal titolo: “Elenco delle societ࠳cientifiche e delle associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie” riconosciute dal Ministero della Salute, sono stati definiti i criteri per l'ammissione delle Società scientifiche.
E’ fondamentale per la nostra associazione essere inserita in detto elenco, in quanto viene riconosciuto il ruolo stesso della ACOI riguardo la responsabilità professionale e la possibilità di emanare Linee Guida.
Perchè questo si realizzi risulta necessario apportare alcune, piccole ma sostanziali, modifiche allo Statuto.
Per questo motivo è indetta

l'Assemblea Generale straordinaria dei soci*
che si terrà a Napoli, Città della Scienza
Presso la sala dell'ALMAFLEGREA
Via Coroglio 104

che dovrà ratificare le modifiche apportate allo Statuto con il seguente ordine del giorno:

D.Lgs. 24/17 (Legge Gelli)
Modifiche Statuto e loro ratifica
Comunicazioni del Presidente

Cari Saluti
Il Presidente Nazionale
Pierluigi Marini

* I convocazione: 16 ottobre 2017 ore 00.00 presso la Sala dell'ALMAFLEGREA - Via Coroglio, 104 Città della Scienza - Napoli
* II convocazione: 16 ottobre 2017 ore 17.00 presso la Sala dell'ALMAFLEGREA - Via Coroglio, 104 Città della Scienza - Napoli


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=175 Filtra  


  Numero 174
Newsletter inviata in data 22/09/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Chirurgia, l’assurda crisi italiana. Marini (ACOI): «Siamo i più bravi, ma dovremo assumere stranieri. Benvenuta Legge Gelli»
Sito web
«La chirurgia omissiva a causa del contenzioso medico legale ha prodotto effetti gravissimi nel nostro Paese. Il medico in sala operatoria è preoccupato e davanti ad una situazione di emergenza esita per paura. La Legge Gelli ha fatto chiarezza e messo ordine». Lo dichiara Pierluigi Marini, Presidente dell’Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani intervenuto in occasione della presentazione del libro ‘La nuova responsabilità sanitaria e la sua assicurazione’ firmato da Federico Gelli, Maurizio Hazan e Daniela Zorzit.

Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=174 Filtra  


  Numero 171
Newsletter inviata in data 25/08/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Acoi, specializzazione negli ospedali pubblici per qualità e sicurezza
Questo è il comunicato stampa inviato alle maggiori agenzie giornalistiche:

"Che il sistema formativo post laurea sia in crisi è notizia che non ci stupisce. Sono anni che denunciano le carenze della formazione in ambito medico, anche sulla base di quanto ci viene riportato dagli specializzandi, in particolare in quello chirurgico".
- così Pierluigi Marini, presidente dell'Associazione dei Chirurghi Ospedalieri Italiani, ha commentato quanto emerso oggi da organi di stampa in merito alla irregolarità formativa di 1 scuola di specializzazione su 10 -
"Gli specializzandi troppo spesso non hanno l'opportunità di effettuare una vera pratica chirurgica e concludono il proprio corso di studi senza aver eseguito un numero di interventi chirurgici sufficienti a conseguire una adeguata esperienza.
Aprire la formazione agli ospedali riconosciuti, con strutture e volumi adeguati - spiega Marini - rappresenta l'unica soluzione per il futuro, prospettiva su cui Acoi si sta impegnando da tempo, e che consentirà di avere nuovi chirurghi competenti e cure sicure per i pazienti". "Proprio per venire incontro alle esigenze di tanti medici, che lamentano la mancata pratica, non avendo altri mezzi, Acoi ha creato delle scuole che consentono una vera e propria attività chirurgica teorica e pratica. È dunque arrivato il momento che gli ospedali pubblici possano essere protagonisti della formazione degli specialisti, perché - sottolinea - solo attraverso una pratica laddove c'è l'eccellenza e gli adeguati volumi si potranno formare medici che garantiscono la qualità ela sicurezza delle cure. È importante, però, che non si ceda alla tentazione di usare gli specializzandi, che ricordo sono medici in formazione, soltanto per supplire alla carenza di organici ospedalieri".
"Acoi, di concerto con Agenas, è in grado di fornire al Ministero della Salute un elenco delle strutture in grado di sostenere il carico formativo.
Speriamo che la legge sulla riorganizzazione delle scuole di specializzazione sia applicata nella correttezza e nella trasparenza, senza trovare facili scorciatoie, che metterebbero in discussione l'efficacia del piano formativo post laurea. Il nostro impegno - conclude Marini - per garantire una corretta formazione e una sanità pubblica sicura e di eccellenza è già in campo".


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=171 Filtra  


  Numero 170
Newsletter inviata in data 23/08/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Allarme nel mondo universitario
Sito web
Da qualche mese i social sono tempestati da messaggi di giovani medici neolaureati che attendono invano di conoscere il loro destino. Per la maggior parte di questi colleghi la specializzazione è una tappa obbligata del loro percorso di formazione, ma da più di un anno non viene bandito alcun concorso per l’ammissione alle scuole di specializzazione. Non si conosce la data, non si conoscono nemmeno le modalità del concorso (recentemente innovate per renderle più moderne ed aderenti alle normative vigenti negli altri paesi europei), e circa 15.000 neolaureati attendono con ansia un bando che nel migliore dei casi garantirà a meno della metà di loro l’accesso ad una scuola di specializzazione nell’Università italiana.
Ma questa situazione, che definire drammatica è poco, sottende un quadro ancora più preoccupante. Indiscrezioni pubblicate sull’autorevole Corriere della Sera svelano che l’Osservatorio Nazionale della Formazione Medica Specialistica, una “costola tecnica” del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca avrebbe “bocciato” 135 scuole di specializzazione su 1433, che mancherebbero totalmente dei requisiti richiesti per poter assolvere il loro mandato. A questo si aggiunge che quasi la metà delle scuole esistenti (il 43,3%) sarebbero da autorizzare “con riserva”, perché devono ancora dimostrare di possedere i requisiti richiesti.
Al dossier dell’Osservatorio Nazionale della Formazione Medica Specialistica dovrebbero aver collaborato almeno 16 figure di universitari di prestigio (da ordinari a presidi di facoltà) che si sono avvalsi di elementi concreti e oggettivi, i rapporti della Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) e dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS) che per la prima volta hanno effettuato un “censimento” e una valutazione non formale, ma sulla base di parametri oggettivi, delle scuole di specializzazione italiane.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=170 Filtra  


  Numero 169
Newsletter inviata in data 22/08/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Terremoto ad Ischia
ACOI esprime la sua solidarietà ai cittadini delle località colpite dal sisma, e ringrazia tutti i medici e gli infermieri che, fuori servizio o in ferie, addirittura dalla terra ferma, sono rientrati in servizio per fare il loro dovere ed assistere i terremotati.

Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=169 Filtra  


  Numero 163
Newsletter inviata in data 28/07/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto:
Allegato
Nel corso del 14° Congresso Nazionale ISSE ci saranno diversi premi per i giovani e gli specializzandi.
I migliori video di chirurgia mininvasiva e di endoscopia operativa prodotti da under 40 saranno premiati con la presentazione durante il convegno e una borsa di studio.
Gli interessati devono contattare la segreteria organizzativa per le modalità di invio.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=163 Filtra  


  Numero 160
Newsletter inviata in data 28/06/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Intervista a Pierluigi Marini, neo-presidente dell'Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani
Allegato
ACOI: “ISTITUIRE ALBO NAZIONALE DEI PERITI CERTIFICATO DALLE SOCIETÀ SCIENTIFICHE, COME STRUMENTO DI TUTELA PER MEDICI E PAZIENTI”

Tra le priorità: formazione, definizione linee guida, riorganizzazione del sistema assicurativo, standardizzazione delle cure sul territorio nazionale

“Restyling del percorso formativo dei chirurghi, apertura di un Tavolo di discussione sull’Accreditamento, partecipazione attiva dell’Associazione Chirurghi Ospedalieri Italiani alla stesura delle Linee Guida”. E’ la dichiarazione programmatica di Pierluigi Marini, Direttore Uoc Chirurgia 1 all’ospedale San Camillo di Roma, eletto all’unanimità alla presidenza Acoi. L’elezione è avvenuta in occasione del 36° Congresso Nazionale organizzato dalla Società Scientifica a Montesilvano (Pescara), a cui hanno preso parte oltre 1.500 chirurghi, alla presenza di una folta platea di illustri personalità del mondo medico, politico, universitario e istituzionale.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=160 Filtra  


  Numero 155
Newsletter inviata in data 02/05/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Convocazione Assemblea Generale dei Soci ACOI
Allegato
Egregio socio la invitiamo a visionare la convocazione allegata

Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=155 Filtra  


  Numero 152
Newsletter inviata in data 27/04/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Indagine sul trattamento della colecistite acuta in Italia
Allegato
Caro collega,


ACOI Giovani sta conducendo un’indagine sul trattamento della colecistite acuta in Italia.
Da alcuni anni sono state pubblicate delle linee guida sull’argomento 1, in seguito riviste da parte della comunità scientifica internazionale 2.
Vi sono ancora pareri discordanti su diversi aspetti, fra cui la tempistica e la scelta del trattamento, in particolare nel paziente critico (colecistectomia precoce standard vs colecistectomia subtotale vs colecistostomia). Diversi autori hanno espresso perplessità sull’applicazione delle linee guida disponibili, perplessità probabilmente condivise anche dai chirurghi italiani nella pratica clinica quotidiana.
Il questionario, breve e anonimo, fornirà dati utili a migliorare le conoscenze in materia.

La survey concentrerà l'attenzione solo su aspetti gestionali ed organizzativi del paziente con colecistite acuta, escludendo la scelta della tecnica chirurgica o il trattamento dei casi complessi (concomitante litiasi della via biliare, gestione delle lesioni iatrogene, etc).
Il link a cui accedere per rispondere al questionario è il seguente:

https://it.surveymonkey.com/r/RB2J563

Grazie in anticipo per la tua partecipazione.



Il coordinatore ACOI Giovani
Gianluigi Luridiana

Il responsabile della survey
Dott. Carlo Nagliati
Tel 3404930097 – mail: carlonagliati@yahoo.it


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=152 Filtra  


  Numero 142
Newsletter inviata in data 08/03/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Rivista ACOI NEWS
Allegato Sito web
è disponibile su questo sito il numero ACOI NEWS di gennaio. Leggilo subito!

Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=142 Filtra  


  Numero 137
Newsletter inviata in data 03/02/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: LUIGI CONTE ESEMPIO PER TUTTO IL MONDO MEDICO
Siamo profondamente addolorati per la scomparsa del segretario Fnomceo Luigi Conte, esprimiamo a nome di tutta l’Acoi il nostro più sentito cordoglio e la nostra vicinanza alla famiglia. Luigi Conte, non era solo un bravissimo collega, ma anche un amico. Ci legava un rapporto di lunga e continua collaborazione, sempre a sostegno della grande famiglia dei chirurghi e sempre nell’interesse della salute dei cittadini. Il suo impegno, la sua passione, le sue capacità e la sua professionalità resteranno un esempio per tutti, chirurghi e cittadini, così come le tante cose positive che ha realizzato e che resteranno come sua concreta eredità.
Il Presidente Diego Piazza e il VicePresidente Pierluigi Marini


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=137 Filtra  


  Numero 136
Newsletter inviata in data 25/01/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Canale YouTube acoi.tv
Sito web
Pubblicata la videointervista all'On.Gelli sul DDL per la responsabilità professionale del medico.
https://www.youtube.com/watch?v=WDxpj3XKyfU
L'intervista è un'anticipazione dell'articolo uscito sull'ultimo numero di ACOI News, (Gen-Mar 2017) che puoi scaricare in formato pdf dalla sezione News e Politica.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=136 Filtra  


  Numero 135
Newsletter inviata in data 18/01/2017
Autore: Segreteria   
Oggetto: Crediti formativi relativi al triennio 2014-2016
La Commissione Nazionale per la Formazione Continua, nel corso della riunione del 13 dicembre 2016, ha deliberato di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014–2016 entro il prossimo 31 dicembre 2017, nella misura massima del cinquanta per cento del proprio obbligo formativo, al netto di esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni.
I crediti acquisiti nel 2017, quale recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, non saranno computati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019.


Condividi Link http://acoi.it/area_arancio/archivio_news_dettaglio.aspx?id=135 Filtra