Dichiarazione assenza interessi

Dichiarazione assenza interessi

Azioni sul documento

In riferimento alla “dichiarazione prevista dell’art.48, comma 25, del d.l. 269/2003, convertito in legge 24 novembre 2003, n.326”, per la quale occorreva rilasciare la dichiarazione di assenza di conflitto di interesse, si comunica che - a decorrere da 01/01/2011 – non è più necessaria. La dichiarazione deve essere compilata a cura del responsabile legale della struttura formativa (organizzatore/provider) obbligatoriamente solo nei casi in cui un relatore, un moderatore, un formatore sono in conflitto di interessi ai sensi del Regolamento applicativo dei criteri oggettivi dell’accordo Stato/Regioni del 5 Novembre 2009 per l’accreditamento (paragrafo: conflitto di interessi; punto 3.3, pag 17).

Tale dichiarazione, deve essere prodotta, esclusivamente nel caso in cui si prefiguri un eventuale conflitto di interesse da parte dei relatori, moderatori o formatori degli eventi formativi e PFA., ai sensi del Regolamento applicativo dei criteri oggettivi dell’accordo Stato/Regioni del 5 Novembre 2009 per l’accreditamento dei provider.
Tale documento, qualora necessario, dev'essere redatto dal responsabile legale della struttura formativa.